La squadra di Ludwig
e dei suoi più stretti alleati
Arrivo
Partenza
Adulti 2
Bambini 0

I confidenti

La nostra idea alla base del concetto “Hotel Sonne 2.0” è che volevamo sapere come Ludwig e i suoi confidenti, la “squadra del passato” avrebbero probabilmente vissuto nel mondo di oggi. Ci consideriamo rappresentanti di questo team, il cui obiettivo è ispirare i nostri ospiti in ogni area della nostra Sonne. Perché anche Ludwig aveva una squadra forte che rendeva possibile l’impossibile.

Fedele al nostro motto:
Perché amiamo le persone.

Ludwig II:
La vita e anche l’essere re era più una tortura che una scelta. Ecco perché mi sono rifugiato nel mio mondo dei sogni di arte, Romanticismo e castelli. Il lavoro della mia vita, il castello di Neuschwanstein, non è lontano da qui. Finalmente, il mio spirito è tornato in vita qui. In anticipo sui tempi, ora posso essere chi e come sono. Come in passato, mi piace comunicare con i miei amici e confidenti tramite lettere.

Duchessa Sophie:
Come la sorellina di “Sissi”, ho condotto una vita appassionata piena di alti e bassi. Una volta fidanzata con Ludovico II, ho sposato un duca, dal quale però ho voluto divorziare a causa di un medico borghese. Ora mi dedico interamente alla vita urbana e culturale qui a Fussen e vi invito a unirvi a me in un viaggio di sorpresa!

Lorenz Meyer:
Ero un servo e confidente di Ludwig II e mi sono dato questo compito perché mi piaceva il mio ruolo di servo. Sembra come si dice oggi “che il negozio funziona” senza mettermi in primo piano.

Regina Marie:
Come giovane madre di Ludovico e Ottone e regina di Baviera, non è sempre stato facile, ma allo stesso tempo, ho goduto del privilegio di essere una delle poche donne a scalare montagne. A causa della mia mancanza di arie e grazie, la gente mi vuole. Ora sono felice di trasmettere le mie esperienze e scoperte a tutti i visitatori e sono disponibile con consigli e supporto quando si tratta di attività sportive a Fussen e dintorni.

Richard Wagner:
La mia vita è stata interamente dedicata all’arte della musica, della poesia e delle leggende del Medioevo. Ludwig pensava di aver trovato un’anima gemella in me e mi ammirava e mi amava profondamente. Ora posso far rivivere la mia passione dell’intrattenere le persone di oggi come porta lo spirito del tempo. In RIWA troverai sicuramente l’una o l’altra traccia di me.

Imperatrice Sissi:
Sono cresciuta libera e spensierata, motivo per cui in seguito, come imperatrice d’Austria, ho passato un periodo molto difficile nella mia gabbia d’oro. Ho avuto una relazione intima con mio cugino Ludovico II. Ecco perché mi sono rifugiato nelle cose belle della vita con time-out per corpo e anima. Oggi riesco a coccolare i miei ospiti con momenti di benessere, con piccoli momenti di cosmesi e benessere. O potrebbe essere un massaggio?

Theodor Hierneis:
Essere chef di corte per Ludovico II è stato un grande onore e allo stesso tempo una sfida per me. In quel periodo lavoravo molto e dormivo poco, poiché il re di solito non si svegliava fino a sera e spesso voleva mangiare intere cene sulla montagna. Finalmente ho il permesse di cucinare di nuovo per gli ospiti e non vedo l’ora di gustare piatti preferiti deliziosi, regionali e (questa volta) casual che potrei presentarvi.

Confronto prezzi